Link Building: Come Fare? Nuove Tecniche SEO

Nuove Tecniche di Link Building | SEO, Ottimizzazione e Posizionamento

In un articolo di questo blog si era parlato di alcune tecniche e strategie SEO per il link building, ovvero di procedimenti per riuscire a “creare” e ottenere link di valore al proprio sito.

I motori di ricerca sono poi andati avanti, e con essi anche la SEO, e, come ci si può immaginare, entrambi sono evoluti.

In un altro articolo di questo blog sulla SEO (qui il link) si spiega come il “link building” (così caro ai SEO) sembri essere stato sostituito dal “link earning”. Ovvero, piuttosto che “costruire” (o build) links (spesso poco naturali) al proprio sito, oggi ha sempre più importanza il “guadagnarsilink naturalmente, ottenendoli da altri utenti che raggiungono e condividono il nostro sito grazie a contenuti originali che vengono pubblicati, e che portano valore aggiunto alla community online, amplificando la loro condivisione sul web.

Pubblicare contenuti di valore, infatti, resta sempre una priorità per chi voglia ottimizzare il proprio sito per i motori di ricerca, in qualsiasi industria ci si trovi.

Nonostante tutto, il link building così come lo si conosceva una volta, sembra sopravvivere. I link SEO infatti, o guadagnati o “creati”, sono comunque dei link. E tali link, portano sicuramente valore al proprio sito.

Come spiega anche Matt Cutts di Google nel video in basso, i link e la link popularity sono fattori importanti per il posizionamento, e quindi una priorità per qualsiasi sito web, e per qualsiasi industria, quando si parla di ottimizzazione e posizionamento per i motori di ricerca. I link permettono infatti di capire quanto un sito sia conosciuto, affidabile e quindi di valore per poterlo posizionare in una classifica di risultati pertinenti.

In questa domanda posta a Matt Cutts del Web Spam Team di Google viene chiesto se c’è un modo per effettuare delle ricerche in Google Search senza tenere in considerazione gli inbound link che un sito ha come fattore influente per il posizionamento. Cutts risponde che, anche se per il pubblico non è presente un tale strumento, Google ha comunque, internamente, effettuato delle prove, eliminando gli algoritmi e i fattori che prendono in considerazione i link ad un sito (quantità, qualità etc.) ed effettuando delle ricerche senza considerare il fattore relativo agli inbound link. Come Cutts afferma, i risultati mostrati dal motore di ricerca sono stati troppo di bassa qualità, tanto che, spiega, non è possibile e per ora non lo sarà eliminare il check up dei backlinks ad un sito per determinarne qualità e quindi posizionamento.

Quindi, come si può facilmente capire, avere backlinks al proprio sito resta, per chi vuole ottimizzare il proprio sito web lato SEO, una priorità che non può essere esclusa.

Ovviamente tali links non devono essere del tutto artificiali, perché questo potrebbe portare e causare delle penalizzazioni al sito, che verrebbe dunque declassato dai diversi algoritmi o dai team dedicati allo spam.

In quest’articolo si vuole quindi focalizzare l’attenzione su come fare link building, attraverso alcune strategie che sembrano essere “sopravvissute” alle incessanti novità ed agli incessanti cambiamenti di casa Google e, a seguire, di tutti gli altri motori di ricerca (quali Bing, Yahoo, ma anche stranieri quali Yandex per la Russia ed altri).

Come già detto, resta il fatto che un link non deve essere spam, deve essere in tutto e per tutto un link naturale, ovvero non artificiale. Quindi la link building SEO, se non si vuole incorrere in penalizzazioni, deve essere la più naturale possibile, o meglio:

“l’obiettivo non è far apparire i propri link naturali, l’obiettivo è che i tuoi link siano naturali“.

come fare link building

Ma vediamo innanzitutto il significato di naturale. Dal dizionario:

- Non artificiale, non alterato, genuino.

- Spontaneo, non studiato.

- Non prodotto artificialmente.

Ottenere inbound link naturali, quindi, vuol dire letteralmente non produrre questi link in maniera artificiosa attraverso tecniche spam, ma ottenerli in maniera naturale e quindi genuina, ad esempio attraverso le ricondivisioni social e i link di utenti con una presenza web non soltanto sui social network.

Come fare link building? Alcune tecniche SEO

Ecco dunque alcune altre tra le tecniche SEO su come fare Link Building che possono permettere al proprietario di un sito web di ottenere link naturali al proprio sito.

tecniche seo link building

Inviare Link a Siti ed Autori

“Linkare” (o inviare link) ad altri siti o ad autori di contenuti sul web è una tecnica molto efficace per ottenere dei link in cambio. Prendendo per scontato il fatto che si stanno producendo dei buoni e validi contenuti per la propria nicchia di mercato, tali contenuti possono essere utilizzati per guadagnarsi il favore di altri utenti del web. Mandare un link ad un altro utente, post o sito rilevante rispetto ai propri contenuti, infatti, ed avvisare l’autore del link che gli è stato inviato, è un ottima maniera per farsi conoscere e per ottenere qualcosa in cambio da tale autore.

Di solito, c’è sempre qualcosa da guadagnare nel linkare ad altri autori.

Tuttavia, se si è in un’industria super competitiva, a volte potrebbe non essere opportuno inviare link, in quanto i competitors ai quali sono inviati potrebbero non essere interessati a ritornare il favore in futuro.

Rilasciare una Testimonianza

Rilasciare testimonianze su prodotti o servizi acquistati di recente è un’altra ottima strategia SEO utile ad ottenere dei link in cambio.

A meno prodotti e servizi non siano stati acquistati da attività troppo grandi e molto conosciute, le quali non hanno alcun interesse a ricevere una tua testimonianza, c’è una buona possibilità di ricevere un link in cambio.

Esistono siti web e pagine delle testimonianze con alta qualità ed un grosso valore per i link ricevuti in ritorno. Testimoniare per questi siti non è altro che un ottima maniera per ricevere dei link senza troppo sforzo.

Attrarre Link SEO Naturalmente

Pur non essendo una vera e propria tecnica SEO, quello del link earning ovvero del guadagnarsi ed attrarre link al proprio sito in maniera spontanea è un discorso del quale, in questo 2014, ormai si parla sempre di più. Ed a ragione.

Ottenere link in maniera il più naturale possibile, ovvero realizzando contenuti altamente interessanti e condivisibili da attrarre link naturalmente, è la tecnica di “link building” (o in questo caso “link earning”) migliore da utilizzare se si vogliono attrarre link al proprio sito, ed ai propri contenuti.

seo link building

Se si creano dei contenuti che possano attrarre link naturalmente, grazie alle condivisioni ed all’interesse dei propri utenti, non soltanto permette di risparmiare tempo piuttosto che acquisire questi link in maniera più artificiale, ma riesce ad aumentare anche l’engagement al proprio sito, a patto che sia interessante e coinvolgente la lettura dell’articolo o del contenuto in generale. Ed è qui che la strategia di Link Building e quella di Content Marketing si uniscono in una più grande visione d’insieme, che punta alla qualità per ottenere risultati.

Un consiglio può essere quello di creare sempre contenuti abbastanza lunghi, pieni di valore e di dati ed informazioni. Questo perché la gente è molto più interessata a condividere contenuti ricchi di dettagli, quindi investire in contenuti lunghi di solito spesso ripaga nel lungo periodo.

Recensire qualcosa di nuovo per ottenere link

Un altra utile tecnica SEO per fare link building è attraverso recensioni di nuovi prodotti o servizi. Se c’è qualcosa di nuovo sul mercato, e si è tra i primi a provare e recensire quel prodotto, a scrivere su un particolare argomento non appena questo appare, spesso, se la propria recensione o articolo è interessante e coinvolgente abbastanza, riesce ad ottenere molte attenzioni. E le attenzioni si convertono in link, non soltanto dagli utenti e lettori, ma, a volte, anche direttamente dai produttori dell’articolo / prodotto / servizio recensito.

Preparare Webinars

Spendere un paio di ore al mese facendo un webinar è un’ottima opportunità per attrarre link al proprio sito nel lungo periodo. Per farlo è importante creare una pagina sul proprio sito web dedicata esclusivamente ai webinar, e ogni volta che verranno creati di nuovi, i link arriveranno per ogni nuovo singolo webinar.

Grazie ai webinars infatti è facile ricevere link, ed è un ottima tecnica per coinvolgere e spingere gli utenti alla ricondivisione. Infatti molti degli utenti invitati posteranno il link all’evento, cosa che faranno molti altri, permettendo al webinar di diventare una catena di link che possono portare un alto ritorno in termini di qualità e link building.

Realizzare Applicazioni e Strumenti per i Webmaster

Se si è o si ha a disposizione un programmatore, un ottima tecnica SEO per ricevere link al proprio sito è quella di realizzare applicazioni o degli strumenti che possono essere utili ai webmaster per inserirli nel loro sito (ad esempio plugin, un convertitore di valuta, piuttosto che altri strumenti ed applicazioni interessanti). In questo modo si può inserire direttamente il link, con l’anchor text preferito, all’interno del programma stesso, in modo che quando un webmaster va a copiare il codice per inserire il programma, in automatico manderà link al sito web di chi ha creato l’applicazione, o comunque al link che si è deciso di unire all’applicazione. L’importante in questo caso è di rendere l’applicazione realizzata condivisibile attraverso l’embedding (ovvero incorporamento) del codice di programmazione su altri siti.

Chiedere il parere degli esperti

Ricevere risposte dagli esperti del settore o dell’industria in cui ci si trova è un’altra utilissima tattica SEO che permette molto probabilmente di ricevere link di qualità al proprio sito web rapidamente. Se si è scritto un bell’articolo, o si sono realizzati dei contenuti di grande valore, e si sono coinvolti i giusti influencers (ovvero gli esperti e le persone più seguite nel proprio settore, come ad esempio i consulenti SEO se si è in quell’ambito) si può generare un numero esponeziale di link al proprio sito.

Far parlare persone influenti, infatti, e chiedere la loro opinione su quelle che sono le tendenze e i dubbi inerenti la propria industria, è un ottima tecnica per generare non soltanto un’ampia audience, ma anche utenti che linkano a quei contenuti sui quali gli esperti hanno dato la loro opinione. Saranno infatti molti coloro i quali si interesseranno all’argomento, e altrettanti gli utenti del proprio pubblico che avranno anch’essi un loro spazio sul web, e che quindi linkeranno ben volentieri ai propri contenuti se fonti autorevoli del settore sono state coinvolte nella realizzazione dei contenuti.

Un esempio tra tanti quello di MOZ in relazione ai fattori di posizionamento del 2013, nei quali si chiese il parere di 130 esperti di SEO e Web Marketing, rendendo l’articolo un grosso successo, principalmente perché sono stati gli esperti stessi a fare la promozione.

Conclusioni

Riuscire ad avere link sul proprio sito web risulta ancora essere una strategia vincente per la propria SEO. Queste sono soltanto alcune tra le tecniche SEO che possono essere utilizzate per generare link building al proprio sito web. Per ricevere nuovi consigli su come fare SEO e migliorare il posizionamento, iscriviti alla newsletter di questo blog lasciando la tua email dal modulo al lato. Alla prossima!

Share

3 commenti a “Link Building: Come Fare? Nuove Tecniche SEO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>