Il Lavoro del seo Specialist

Il lavoro del seo Specialist (in Italia e all’Estero)

Il lavoro dello specialista della seo è un lavoro sicuramente stressante ma allo stesso tempo gratificante.

Arrivare in prima pagina su Google è uno degli obiettivi primari del seo Specialist, che mette impegno e dedizione per scovare aree e topic di ricerca su cui imbastire una serie di azioni che possono portare il posizionamento di un sito web in alto tra i motori di ricerca.

lavoro seo specialist

Il seo fa si che il tuo sito internet si posizioni sui motori di ricerca per parole chiave più o meno competitive, portando così grossi vantaggi in termini di utenti felici, conversioni e, infine, fatturato.

Il seo Specialist non ha altre specializzazioni se non quella di curarsi del posizionamento di un sito web. Ma oggi giorno diventa sempre più complesso come lavoro quello del seo Specialist, in quanto bisogna curare molti fattori quali le metriche di analytics, quali le metriche di webmaster tools e centinaia di altre metriche utili a determinare l’attuale posizione del sito e la posizione sperata e desiderata.

Grazie a tali metriche, oltre che a considerazioni personali che il seo Specialist deve fare necessariamente, è possibile ottenere l’esatto ranking delle proprie parole chiave che compongono il sito, delle diverse opzioni utili a portare il sito in posizioni interessanti. Sono molti i lavori di ottimizzazione che un seo deve fare per assicurarsi posizioni competitive all’interno dei suoi campi semantici d’interesse.

Una delle cose di cui mi sono reso conto nel tempo, è che un seo Specialist deve innanzitutto leggere e osservare molto. Leggere. E osservare. L’osservazione va bene (ed è un campo più ampio, che include anche analisi dei diversi fattori e metriche di un sito). Leggere è fondamentale, leggere articoli, leggere news, leggere forum, lavorare di lettura e scrittura e osservazione e implementazione, ecco il lavoro del seo.

Impara la seo seguendo alcuni consigli pratici e tecniche seo presenti sul mio blog.

Il seo Freelance

Il seo Freelance è spesso un giovane intraprendente che decide di svolgere l’attività di seo Specialist ma di non avere (almeno per il momento) particolari obblighi con lo stato in senso di tassazione. Spesso il Freelance seo emette ritenuta d’acconto piuttosto che una regolare fattura. In questo modo non è il seo a dover pagare le tasse su ciò che percepisce, ma è in realtà chi lo assume (sia esso privato o azienda) a doverle pagare per lui (o almeno dovrebbe, secondo la legislazione). Ecco quindi che, anche se non eccessivamente, un seo freelance potrebbe essere la scelta migliore per chi voglia ottimizzare il proprio sito web pur risparmiando.

In Italia esistono diversi freelance Italia che si occupano di seo.

seo Specialist in Italia

Qui in Italia si vedono seo Specialists che si contendono i primi posti, come in una gara di formula 1. E’ questa veramente la seo? Di arroganza nei seo se ne vede a bizzeffe. Non fanno altro che parlare, sparlare, “slinguazzare” quelli più famosi e aggredire quelli appena nati.

Beh, c’è davvero da mettersi le mani nei capelli se vuoi diventare un seo Specialist, e soprattutto se intendi fare del buon seo Italia senza che qualcuno di prenda a strafalcioni di parole.

seo Italia sembra più uno slogan pubblicitario che un’azione di web marketing. Un seo che si rispetti dovrebbe fare a meno di posizionarsi per tale query di ricerca (che comunque ha un raggio di influenza di 100 ricerche mensili o.O)

Quindi a cosa servono 100 ricerche mensili quando in prima posizione ti trovi sicuramente non la faccia di Eugenio Tommasi o di Social Engagement, che cerca di fare il seo Specialist salendo per seo Italia con la sua bella agenzia seo, scrivendo discorsi senza senso per cercare di sfogarsi quando vede che la sua faccia proprio non piace a google per la parola chiave seo in Italia. :/

Ora basta parlare, bisogna mettersi all’opera, perché qui in Italia (da Lecce a Milano, passando anche per Roma) non è affatto facile posizionare il proprio sito web senza che altri vengano a dire qualcosa di insensato alle nostre spalle, dicendo che non sono loro a chiamarsi “Social Engagement“.

Poi ci sono anche i clienti. Anche con quelli c’è da discutere. D’accordo, il sito è loro. Ma si cerca di farlo salire. Quindi serve coraggio e voglia di mettersi in gioco, e giocare le regole di Zio Google. Dalla posizione 100 alla 80 non cambia molto in termini di posizionamento e ROI. E poi, come gli si spiega della long tail? anche lì è un altro paio di maniche. E’ difficile dire ad un cliente che bisognerebbe partire dal basso per arrivare in alto.

Insomma, in Italia fare il seo non è un lavoro per niente facile. Anche se, sicuramente, può dare molte soddisfazioni. E’ meglio quindi mettersi in gioco e trovare una strategia seo giusta che possa darci dentro contro i competitors, e far salire finalmente i siti web posizionandoli nella top 10 con tecniche del tutto white hat (tanto di cappello bianco se ci riusciamo!).

E’ questo il bello della seo, non sempre servono link a bizzeffe. A volte basta soltanto un po’ di ingegno, creatività e voglia di fare. Trovare una strategia seo replicabile ed efficace, tecniche seo che possano portare soddisfazioni sia a chi le mette in atto sia a chi da fiducia ad una giovane agenzia seo che si vuole mettere in gioco in questo mare rosso di competizione.

Allora non c’è più da aspettare: Alla conquista della seo Italia!