SERP e Social Media

Risultati di Ricerca VS Social Media

In una simpatica domanda dall’India viene chiesto a Cutts se, visto che Google ha recentemente cambiato gli algoritmi e i risultati di ricerca, non sia più conveniente lasciar perdere i risultati organici e focalizzarsi invece ad ottenere leads e visite dai social media.
Interessante domanda, anche se un pò scontata. Matt Cutts risponde che Google, così come la seo; si aggiorna in continuazione. Risponde infatti Cutts che Google ha sempre cambiato i suoi risultati di ricerca, e sempre continuerà a farlo. Allo stesso modo, dice, la seo dev’essere un costante cambiamento ed aggiornamento anch’essa, e che seo e Google vanno di pari passo, e che questo è il modo migliore per apparire in quei risultati organici. Cutts annuncia inoltre i grandi cambi che prenderanno piede da Settembre 2013 con Hummingbird, e la notevole maggiore difficoltà che ci sarà per chi tenti di posizionarsi attraverso metodi black hat e spam. La risposta di Cutts resta quindi sempre la solita che egli dà in molte (quasi tutte) delle sue domande e risposte: “Se crei un sito che sia coinvolgente ed interessante, e che piace al pubblico, questo sicuramente piacerà anche a Google.

Per quanto riguarda i Social Network, Cutts consiglia di utilizzare diversi canali e social media. Infatti, dice Cutts, i risultati di Google sono imprevedibili, e possono non portare i risultati e le visite sperati. Per questo, il consiglio è quello di avere sempre diversi social attraverso i quali coinvolgere il pubblico e fornire informazioni. In questo modo, anche nel caso in cui i risultati in Google Search non siano soddisfacenti, in caso di penalizzazioni o altro, è sempre possibile utilizzare molte altre leve per ottenere le conversioni e le visite desiderate (cercando ovviamente intanto di risolvere il problema con il posizionamento). Avere ottimi contenuti, coinvolgenti e virali, resta comunque e sempre la strategia migliore, consigliata da Matt Cutts e da Google.