Come guadagnare online

come guadagnare online

Non scrivevo da così tanto tempo su questo sito, che avevo quasi dimenticato di avere un blog 🙂 un blog con cui tutto è iniziato. Questa voglia di smanettare, di lavorare al computer, di poter fare soldi direttamente dalla mia stanzetta a Calimera (dove attualmente mi trovo) è stato sempre un mio sogno. Da quando avevo 13 anni. E soltanto a 28 (ventotto), ovvero 15 anni più tardi, ho capito che quelle pagine che vedevo vendere qualsiasi cosa, quando ancora ero un ragazzino, potevo crearle anche io, e anche io potevo davvero alzare qualche soldo con internet.

Un po’ più di qualche soldo, perché se ti impegni, internet ti permette di lavorare in tutto il mondo, di raggiungere potenzialmente 6 miliardi di persone.

Ecco quindi che ho deciso di buttare di nuovo giù qualche riga, scrivere un articolone che possa aiutare qualcuno, come ho fatto in passato con i miei articoli, e come spero di fare di nuovo, dopo aver per tanto tempo lasciato da parte la carta e la penna (anzi la tastiera e il monitor) per scrivere sul mio blog.

Sempre alle prese con i siti degli altri, con i business degli altri, raramente mi sono applicato a scrivere un altro articolo “gratis” che possa aiutare qualcuno a guadagnare un po’ di soldi online.

Dirai “massì eugè, mica ce li dici i trucchi per guadagnare davvero online. poi ti freghiamo il lavoro!

Ed è qui che ti sbagli, caro amico lettore. Perché internet è talmente vasto, che se sai muoverti un po’ tra le sue reti, capirai che c’è spazio per me, per te, e anche per il tuo amico.

E se io in questo articolone provassi a venderti, anzi a regalarti una guida seo (non trovo il link, ma ne avevo fatta una gratis un sacco di anni fa! semplicemente copiando incollando gli articoli del blog, e facendo un po’ di lead.. sai che sono le lead? sono contatti, che puoi ricontattare per chiedergli qualcosa.. quello che vuoi.. esistevano anche 10 anni fa, ma nessuno lo sapeva.. oggi si fa marketing automation, lead nurturing, digital transformation, oh yeah baby lets rock and roll) con professoroni che pensano di aver scoperto l’acqua calda, quando non si rendono conto che ormai, mentre ancora guardano l’acqua calda, siamo piano piano passati all’acqua autoriscaldante.

Sembra che non ci sia innovazione.. ma te lo sei chiesto perché? Prova a chiederlo ai robot.. è lì, che si sta innovando. Aspettiamo che siano i nostri nuovi amici, ad innovare per noi.. non è vero? ma lo faranno? chi lo sà 🙂

Ma ritorniamo al punto: Guadagnare online. Tu sei atterrato su questo articolo per capire come guadagnare online. Bene, ora te lo spiego, passo per passo:

Come guadagnare online: capire che vuoi fare

Puoi guadagnare online in un’infinità di modi. Te ne elenco alcune, e poi le vediamo nel dettaglio:

  • Affiliazioni (esistono una miriade, le riassumo, poi le vediamo per bene): possono essere affiliazioni con ecommerce tosti (la migliore in assoluto è l’affiliazione con Amazon, ma funzionano tutte allo stesso modo. Ovvero tu mandi un utente (LEAD, ricordi, i lead?! sono potenziali clienti, in pratica) sul loro sito, se poi questo utente compra, e in base a come compra, ti viene riconosciuta una percentuale. Ad esempio se compra un cellulare da 400 euro, perché tu hai scritto una bella recensione di quel cellulare sul tuo blog, lui è contento perché ha un bel cellulare, e tu sei contento perché ti becchi il 10%, ovvero 40 euro, per il suo acquisto. Così funzionano, e hanno sempre funzionato, le affiliazioni). Esistono altri tipi di affiliazioni, su piattaforme specifiche (es. tradetracker, tradedoubler) dove ci sono programmi di affiliazioni per le più svariate marche (ad esempio automobili, guadagni se l’utente si iscrive per un drive test) oppure aziende dove importa che l’utente lasci i propri contatti, e guadagni quando l’utente li ha lasciati, oppure ancora altri ecommerce e siti online che pagano una % quando l’utente ha acquistato qualcosa sul loro sito. Queste sono le affiliazioni. Ad esempio ho creato un app che si chiama travel planner, con la quale vorrei fare affiliazioni di viaggi.
  • Pubblicità banner: ovvero mettere banner sul tuo sito. Se non fai davvero molto traffico, te le sconsiglio queste pubblicità, perché pochi utenti ci cliccano, e ti becchi pochi soldi. Quindi fare soldi online con i banner dei vari sistemi di banneristica non porta molti soldi, a meno che non abbia una grande quantità di traffico. Alcuni sistemi per i banner sono Google Adsense (il più famoso) gestito da Google, ma ce ne sono anche altri. Inserisci un codice che ti danno sul tuo sito, e verranno mostrati dei banner. Se l’utente ci clicca, guadagni.
  • Partnership dirette: se hai molto traffico, in una nicchia specifica, puoi fare affiliazioni con i fornitori di cui parli. Chiedi se vogliono inserire un loro banner sul tuo sito, e ti pagano una commissione annuale o mensile, come da accordi.
  • Vendita di prodotti elettronici: ad esempio sul tuo blog puoi vendere ebook, musica, altri tipi di prodotto (ad esempio software, o altro) creati da te.
  • Vendita prodotti su amazon e altri seller: puoi decidere di vendere su amazon, o su ebay, o su altri siti. Ci sono diverse modalità, e c’è chi fa molti soldi anche in questo modo. Puoi provare 🙂 Personalmente i prodotti fisici mi spaventano un po’, nel senso che poi è una rottura gestire magazzino, scorte, etc. Invece con l’online, è tutto più semplice! Ah dimenticavo, Amazon ti può fare da magazzino, ma lo devi pagare. Inoltre, anche su amazon puoi vendere prodotti non fisici (come ebook, musica, o altro).
  • Programmi che ti pagano per microtask, ovvero fai delle piccole azioni e ti pagano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *