Lavorare come seo: gli step da percorrere

Come diventare un professionista seo

Pubblico alcune domande che mi hanno fatto per un intervista seo, su chi è il e su cosa vuol dire lavorare come seo.

Di cosa si occupa il Seo specialist? 

La seo è una branca del marketing online, finalizzata all’acquisizione di traffico non a pagamento dai motori di ricerca.

Il seo come mestiere fa in modo di ottimizzare le pagine di un sito internet, affinché queste vengano correttamente scansionate, indicizzate e comprese dal motore di ricerca.

Per farlo il seo Specialist deve agire su quegli elementi (onsite e offsite) che permettono di migliorare il posizionamento del sito e lo rendono visibile per alcune parole chiave (ricerche degli utenti).

Per capire come si fa, deve fare esperienza (prove ed errori) per capire come il motore di ricerca indicizza le pagine e mostra i risultati.

Il motore di ricerca non “svela” i fattori di posizionamento attraverso i quali posiziona una pagina prima di un’altra, e soprattutto cambia e aggiorna questi fattori continuamente (si parla di centinaia di aggiornamenti ogni anno).

Molti di questi fattori sono noti tra i seo nel mondo. Esistono inoltre delle linee guida che i motori di ricerca forniscono per garantire che un sito venga incluso nelle pagine di ricerca.

Quali sono le fonti utili per restare aggiornati sulla seo?

Ne ho parlato in un corso e in questo articolo, alcune delle risorse utili per studiare seo migliori che suggerisco sono:

  1. Moz Guida seo per Principianti
  2. Linee Guida Google
  3. Guida Google seo
  4. Ranking Factors
  5. Hangouts con John Muller
  6. Matt Cutts Q&A Video
  7. Storia di Google
  8. Algoritmo del pagerank
  9. Search Engine Land (SEL)
  10. Dizionario sinonimi e contrari
  11. Google Analytics
  12. seo Tools

Gli strumenti che servono invece sono:

  1. Crawlability: Google Search Console, Screaming Frog
  2. Analytics: Google Analytics
  3. Keyword research: Google Adwords Keyword Planner
  4. Content/Writing: Keys4Up, RanksNL
  5. Social Networks: Hootsuite, BuzzSumo
  6. Links: Google Search Console, OpenSiteExplorer, Ahrefs
  7. UX: Crazy Egg, Optimizely
  8. Fogli di calcolo: Google drive
  9. Suite/Multiuso: seoZoom, Scrapebox

Come si diventa Seo specialist? 

Per fare seo non servono corsi specifici, anche se alcuni corsi possono sicuramente velocizzare l’apprendimento, e indirizzare verso le risorse migliori da utilizzare. Per fare seo servono diverse conoscenze, a partire da una base di html e di come funziona il web in generale, poi ad alcune basi di marketing ed altre discipline. Diciamo che la seo è un’attività trasversale, e attraversa diversi settori, interfacciandosi con molti dipartimenti dell’azienda (redazioni, tecnici e sviluppatori, marketing, etc). Io personalmente ho studiato Lingue all’università, poi ho fatto un Master in Marketing. Tuttavia non è da queste esperienze che ho imparato a fare seo, ma dalla passione e dall’esperienza sul campo.
·

Sei in fase di selezione di un giovane collaboratore. Quali sono le caratteristiche che cerchi in un candidato ideale?

Se dovessi scegliere un collaboratore seo per lavorare come seo, dovrebbe innanzitutto saper leggere il codice di una pagina web. Sapere le ultime novità di Google (non perché lo ha letto, ma sue esperienze personali). Dirmi come si scrive un titolo ottimizzato per i motori di ricerca. Dirmi una / due tecniche di link building che utilizza. Eventualmente, dirmi uno dei suoi successi sulle SERP (pagine dei risultati di google).

Quanto guadagna, mediamente, un professionista seo?

Considera che un seo, se è bravo, può guadagnare anche per conto proprio, ad esempio può guadagnare con affiliazioni, con vendita diretta, pubblicità, etc. Ci sono seo che guadagnano anche più di 100.000 euro l’anno soltanto con le affiliazioni.

Per un seo specialist a contratto invece si parte dai 2000 euro al mese. Se invece fai il freelance , probabilmente avrai bisogno di dedicarti anche a progetti personali (es. affiliazioni) per arrivare a queste cifre.

l seo può lavorare in diversi settori, essendo una professione trasversale non soltanto nei diversi dipartimenti dell’azienda, ma anche tra i diversi settori di mercato.

La maggior parte dei business che hanno un sito web dal quale hanno dei ritorni effettivi direttamente grazie al sito, può aver bisogno di un seo.

Cosa hai usato per farti conoscere sul web? 

Un po’ i mezzi che hanno utilizzato la maggior parte dei seo: Google. Utilizzo anche i social network, ma purtroppo non ho troppo tempo e quindi li uso poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *