Ubersuggest: cos’è e a cosa serve?

Vuoi cercare le parole chiave più pertinenti alle tue esigenze? Se questo è il tuo obiettivo, allora devi assolutamente conoscere il mondo di Ubersuggest.

Cos’è Ubersuggest?

SEO, Cos’è Ubersuggest

Ubersuggest si conferma da diversi anni a questa parte come uno degli strumenti più validi quando occorre generare nel breve termine un numero importante di parole chiave, fondamentali per strutturare contenuti di qualità, ottimizzati sui principali motori di ricerca.

Sviluppato da un seo specialist, come Alessandro Martin, ed in seguito acquistato da Neil Patel, noto marketer statunitense, Ubersuggest è cresciuto, fino a diventare un punto di riferimento per i professionisti del mondo della scrittura sul web, desiderosi di ottimizzare i loro contenuti su google

Nel campo del web copywriting, Ubersuggest si dimostra tra i tool maggiormente impiegati, perché permette a chi scrive di conoscere cosa stanno effettivamente cercando gli utenti in rapporto a una specifica tematica. Se fai blogging, di fatto, Ubersuggest è una risorsa gratuita dalle potenzialità a dir poco incredibili.

Per scrivere contenuti facilmente indicizzabili sui motori di ricerca, ti serve identificare le keyword maggiormente efficaci. Grazie a Ubersuggest su questo aspetto si va davvero a colpo sicuro. Tante le statistiche dettagliate, consultabili al volo.

Tra i motivi di un successo così evidente su scala internazionale, a questo tool va dato atto di essersi migliorato di continuo: non è un caso se l’aggiunta di funzionalità all’avanguardia contribuisce a rendere Ubersuggest una risorsa sempre più completa che, sotto certi aspetti, non ha nulla da invidiare ad Ahref, a SEM Rush e ad altri software relativamente blasonati fra chi lavora in questo settore.

A cosa serve Ubersuggest?

SEO, A cosa serve Ubersuggest

L’utilità di Ubersuggest viene fuori sia per quanto riguarda i suggerimenti circa le interrogazioni di ricerca più frequenti sia per ciò che concerne le keyword correlate. I risultati restituiti da questo strumento gratuito possono essere esportati in formato CSV e salvati, al fine di favorire la più pratica consultazione online. Inoltre, il fine primario di Ubersuggest resta sempre quello di fornire spunti interessanti ai webmaster e ai blogger per apportare importanti aggiornamenti ai loro contenuti, rendendoli seo friendly.

Come funziona Ubersuggest?

SEO, Come funziona Ubersuggest

La logica di funzionamento che contraddistingue un tool del calibro di Ubersuggest è davvero semplice e intuitiva. I copywriter se ne servono perché mette a disposizione una panoramica completa in rapporto a quanto rende una determinata interrogazione di ricerca. Tra i parametri presi in considerazione da questo strumento freeware spiccano il volume di ricerca per quella specifica keyword o per quella determinata query, il livello di competitività, il costo medio per click delle inserzioni pubblicitarie (CPC), il numero di ricerche mensili e infine l’analisi della SERP. Quest’ultimo aspetto è di fondamentale importanza per avere una visione d’insieme circa il domain store, le condivisioni sulle reti sociali, le visite e i link indicizzati dalla concorrenza.

Per comprendere ancora più a fondo ciò che Ubersuggest ti permette di fare, digita una keyword o una query nell’apposito campo di ricerca: dopo aver selezionato ”italiano” come lingua, la fonte che più ti aggrada fra molteplici alternative come News, Youtube, Shopping e ”Italia” come bacino di riferimento, clicca su ”Search”: Ubersuggest porterà a termine tutti gli approfondimenti del caso in rapporto a quella parola chiave. Ottimi poi i suggerimenti sulle keyword abbinabili.

Tutto il suddetto processo viene portato a termine in tempi davvero rapidi: in pochi secondi, si avranno sufficienti spunti per scrivere nuovi testi SEO oriented. Il sito web, di fatto, avrà maggiori chance di essere ottimizzato e di scalare posizioni. Quando un copywriter è a corto di argomenti, di fatto, può servirsi di questo tool per sapere quali sono i trend di ricerca più frequenti. Strutturando contenuti online seo Oriented, sulla base delle informazioni selezionate, consentirà di attirare traffico qualificato sul sito internet.

– UberSuggest: versione gratuita e a pagamento

La versione gratuita di Ubersuggest si dimostra assolutamente affidabile nel centrare appieno alcuni degli obiettivi prefissati. Tuttavia, se aspiri a qualcosa in più in termini di risultati, tieni conto che vi sono svariate funzionalità a pagamento, davvero meritevoli di nota, perché ti permettono di fare il salto di qualità nel mondo della SEO e del web copywriting. L’upgrade, di fatto, mette a disposizione ben 3 pacchetti, utili per portare a termine ricerche quotidiane in maniera illimitata e, al tempo stesso, suggerisce un numero superiore di parole chiave affini a quelle che verranno utilizzate per ottimizzare i contenuti su google e sui motori di ricerca.

Sono ben tre le versioni utilizzabili in abbonamento: individual, piano entry level, business, soluzione intermedia, e infine enterprise/agency, opzione top di gamma. Il periodo di prova dura ben 7 giorni. Poi toccherà a te decidere quale piano si dimostra quello maggiormente in linea alle tue esigenze reali.

Tieni conto che in tutti e tre i casi, ti vengono offerti report e statistiche dettagliate. Nei tuoi progetti giornalieri, finirai inevitabilmente per dare maggiore importanza all’analisi dei backlink, della concorrenza e delle parole chiave che effettivamente ti servono per migliorare il tuo posizionamento. A fronte di criticità sul tuo sito web, non mancheranno gli spunti unici che Ubersuggest ti fornirà. Tenere sotto controllo il livello generale del tuo lavoro di SEO, grazie a questo tool, non sarà affatto utopia.

Se hai deciso di proseguire con la versione a pagamento, il downgrade a quella gratuita è fattibile sempre. Il tutto a costo zero.

A chi può essere utile?

Tutti coloro che vogliono avere utili spunti per le keyword e che, al tempo stesso, desiderano avere un’analisi completa del proprio dominio e di quello dei competitor, in genere, fanno affidamento a Ubersuggest. Più nello specifico, ci si riferisce a web writer, blogger, SEO Specialist, content creator, webmaster e ghostwriter.

Servendosene, i diretti interessati sono in grado di valutare attentamente le prestazioni generate dai loro contenuti, di stimare il traffico mensile, di prendere in esame come si muove la concorrenza in relazione all’impiego delle parole chiave e di orientare al meglio le proprie strategie digitali, soprattutto nel definire al meglio i contenuti online da postare. Per il rispetto delle scadenze, conviene sempre ricorrere a un piano editoriale.

Per concludere, essere a conoscenza dei volumi di ricerca che ruotano intorno a una specifica tematica è un vantaggio tutt’altro che indifferente per chi scrive sul web. Servendosi di Ubersuggest, attirare sempre più traffico qualificato sul sito internet di riferimento, sarà un dato di fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.