Server proxy: ecco che cos’è

Quando parliamo del vasto mondo del web, occorre prestare la massima attenzione anche al concetto che ruota attorno al server proxy. Anche questo può essere un aspetto interessante da valutare all’inizio per creare il tuo sito web (forse anche la seo conta).

Scopriamo di cosa si tratta, quali sono le tipologie e a cosa serve.

Cos’è un server proxy?

Cos\\è un server proxy

Il server proxy è un elemento che funge da intermediario tra il portale online sul quale vuoi effettuare la navigazione e il tuo computer o sistema operativo dal quale navighi.
Il server proxy rappresenta un valore aggiuntivo che incrementa anche il fattore sicurezza durante la navigazione, in quanto questo elemento assume anche il ruolo di scudo che ti permette di evitare di andare incontro a diverse problematiche come, per esempio, infettare il tuo computer oppure altre che possono avere delle cattive ripercussioni sul tuo sistema.

Quindi i ruoli che vengono assunti da questo strumento, che può essere applicato con facilità prima della navigazione online, sono molteplici ed ecco perché sfruttarlo mentre effettui una ricerca online rappresenta la soluzione migliore in assoluto.

Come utilizzare un server proxy?

Come utilizzare un server proxy

L’utilizzo del server proxy tende a essere un’operazione molto semplice da svolgere.
La prima procedura da compiere consiste nell’andare alla ricerca di un server che possa essere considerato come sicuro sotto ogni punto di vista. Online potrai trovare con facilità diversi indirizzi che ti permettono di effettuare una navigazione priva di potenziali complicanze e di situazioni che possono essere difficili da dover affrontare.

In questo caso devi prendere in considerazione il fatto che ognuno di essi viene sicuramente utilizzato da un numero più o meno elevato di utenti online, quindi dovrai focalizzare la tua ricerca sui server sicuri e poco utilizzati. La seconda parte della procedura da effettuare consiste nell’impostare il suddetto server nel tuo mezzo di navigazione online. In questo caso dovrai entrare nelle impostazioni della rete e successivamente attivare il server proxy. L’impostazione del medesimo deve avvenire manualmente e questo significa che tutte le informazioni che lo riguardano dovranno essere inserite copiando i dati che contraddistinguono il suddetto server.

Per esempio l’indirizzo IP e il numero di porta dovranno essere inseriti scrivendo i vari dati così come vengono trovati, proprio per fare in modo che il suddetto server possa entrare in funzione e inizi a proteggere la tua navigazione.
Infine devi salvare le impostazioni, affinché ogni volta che navighi potrai avere la sicurezza di sfruttare quel server e non recarti direttamente sui vari siti i tuo gradimento.

Perché utilizzare un server proxy?

Perché utilizzare un server proxy

La domanda principale che potresti porti analizzando il server proxy potrebbe consistere nel capire quali sono i motivi che devono spingerti nello sceglierlo per effettuare la navigazione online. Ebbene il primo di questi è da ricercare nel fattore sicurezza, il quale assume una grande importanza. In questo caso, infatti, potrai notare come il server proxy eviti che tu possa recarti direttamente sul portale di un’azienda, quindi che eventuali virus possano essere scaricati e infettino il tuo computer o smartphone.

Ovviamente anche il potenziale furto dei dati viene evitato grazie al server, il quale tende a mascherare tutte le informazioni importanti che contraddistinguono la tua navigazione online, offrendoti quindi un grado di sicurezza assai elevato mentre navighi sul web.
Aggiungi, a queste caratteristiche, anche una maggiore rapidità mentre sfrutti il web, in quanto le informazioni vengono salvate sul server proxy che quindi non comporta il caricamento delle informazioni sul sito.

Ecco quindi che grazie a tutte queste informazioni potrai facilmente utilizzare questo elemento che, di fatto, tende a migliorare la navigazione online ed evita che tu possa andare incontro a una serie di potenziali problematiche.
La navigazione online deve essere sicura e grazie a questa sorta di scudo potrai recarti sui vari siti senza temere di dover fronteggiare delle complicanze di ogni genere che, troppo spesso, colpiscono coloro che effettuano delle ricerche sul web.

Tipologie di proxy

Tipologie di proxy

Quando si parla di server proxy bisogna anche considerare le diverse tipologie che possono essere sfruttate, considerando quindi che non ne esiste una sola tipologia per la navigazione online.
La prima tipologia è quella inversa, che gestisce diversi tipi di indirizzi web e quindi riesce a gestire le richieste dei vari utenti online, indirizzandoli verso la piattaforma selezionata.

Il proxy anonimo cela invece l’indirizzo IP del client, evitando che questo possa esporre le sue informazioni alla rete seppur venga rilevato il proxy, mentre quello elevato, ovvero la versione maggiormente sicura, cela tutte le informazioni della navigazione, compreso l’indirizzo IP. Esistono poi il proxy distorto, che genera un indirizzo IP errato che quindi impedisce di rintracciare gli utenti che navigano online e quello cipolla, che tende a offrire una sorta di protezione maggiore a chi naviga online riuscendo a celare parte dei dati personali di chi effettua la navigazione online. In base alle tue esigenze potrai quindi scegliere il server proxy che meglio si adatta alle tue esigenze, raggiungendo quindi il miglior grado di sicurezza online ed evitando una serie di potenziali complicanze che possono avere delle pesanti ripercussioni mentre navighi sul web,

Rischi dei server proxy

Rischi dei server proxy

Ovviamente occorre considerare che anche con i server proxy i rischi sulla navigazione online possono essere presenti. Quello maggiormente diffuso consiste in un potenziale furto dei tuoi dati da parte di chi mette a disposizione il server su cui effettuare la navigazione. Anche se celi le tue informazioni personali al sito presso il quale decidi di navigare, impostando un server proxy invii a terzi una serie di dati personali come, appunto, il tuo indirizzo IP, visto che la richiesta viene effettuata dal tuo dispositivo con cui accedi alla rete.

Se chi gestisce il server adotta un comportamento tutt’altro che corretto, potresti ritrovarti a dover fare i conti con una situazione che tende a essere tutt’altro che ottimale, quindi le tue informazioni private potre bbero essere messe anche in questo caso a rischio. Ecco perché è bene andare alla ricerca di un server che possa essere definito come incredibilmente sicuro e soprattutto che sia gestito da persone oneste, nonché dotato di sistemi di sicurezza che impediscano attacchi mirati da parte di terzi esterni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.